Una bici di legno e 3000 km verso le proprie radici ACROSS TUSCANY, PLAN YOUR DREAM

  • Una bici di legno e 3000 km verso le proprie radici
  • Una bici di legno e 3000 km verso le proprie radici

Dall'Uruguay al Cile passando per l'Argentina in un coast to coast con la bicicletta di legno costruita da lui in Toscana: questo è il viaggio che impegnerà Juan Pablo Perlo dal 29 novembre fino a marzo dell'anno prossimo. Pablo attraverserà letteralmente fiumi e montagne, come il Río de la Plata e la maestosa Aconcagua, che con quasi 7000 m è la cima più alta delle Ande e di tutto il continente americano.

Saranno, in totale, circa 3000 km. Per Pablo, che già l'anno scorso ha esplorato in bicicletta lo Sri Lanka e prima ancora l'Irlanda, questo è il viaggio più lungo su due ruote, ma non solo. Sarà un viaggio indimenticabile su più fronti, il più impegnativo – perché gli permetterà di riscoprire parte delle sue molteplici radici. Per questo inizia dall'Uruguay, la terra in cui è nato e la stessa che sua madre e suo padre, originario dell'Argentina, percorrevano con una compagnia di teatro itinerante.

Definirsi soltanto tramite il proprio luogo di origine è difficile per tutti; ma per chi, come Pablo, già a 3 anni ha attraversato l'oceano con i genitori in cerca di un avvenire migliore tra Germania, Francia, Italia e Spagna è persino riduttivo. Vive in Italia da oltre 30 anni, ma le sue radici, dichiara, sono come quelle di un albero: ramificate, espanse e in esplorazione. Spostarsi avrà sempre come mèta non una destinazione puntuale, bensì il viaggio stesso. Le deviazioni sono benvenute e necessarie.

 

Across Tuscany seguirà Pablo tramite i canali social Facebook, Instagram e YouTube, perché viaggiare è il modo migliore per conoscere gli altri e sé stessi.

 

Non perdere gli aggiornamenti su:

https://www.facebook.com/acrosstuscanyprivatetours/ 

https://www.instagram.com/acrosstuscany/

 

This site uses technical cookies and third-party cookies for operational, statistical and advertising purposes. To know what are cookies and set your preferences visit Privacy Policy. Continuing browsing or closing this warning, you accept the use of cookies and the terms set forth in the page Privacy Policy.
OK